Aumenta rischio di estati torride in Europa

Aumenta rischio di estati torride in Europa

Il clima in Europa sta cambiando radicalmente ed è preoccupante la stima inerente l’aumento delle estati torride e delle ondate di caldo afoso. L’allarme è stato lanciato da uno studio del Met Office inglese, i cui risultati sono stati pubblicati dalla rivista “Nature Climate Change”. Le cause di questi stravolgimenti climatici sono il riscaldamento globale e l’eccessiva emissione di gas serra da parte dell’uomo.

La ricerca si è soffermata in particolar modo sulla situazione di Francia, Germania ed Italia. Ci si è resi conto che in queste aree geografiche, le estati sono in netto aumento rispetto alla media planetaria, quindi nell’Europa mediterranea e centrale c’è un rischio sempre più alto di avere maggiori ondate di caldo afoso. Secondo le stime tratte dallo studio del Met Office inglese, se in passato le estati troppo calde potevano presentarsi due volte nell’arco di un secolo, adesso invece si possono verificare due volte in un decennio, dunque un vero e proprio stravolgimento per il clima europeo.

Mettendo a confronto i dati del periodo 1961-1990 con quelli della recente ricerca che si è soffermata sull’arco temporale 2003-2012, è emerso un preoccupante aumento delle temperature ed un’eccessiva presenza di estati particolarmente calde e afose. Infatti, se in passato i periodi estivi con temperature al di sopra della norma potevano cadere una volta ogni 1000 anni, adesso questa stima è crollata ad un’estate torrida ogni 100 anni, e si tratta di una situazione precaria che ha sorpreso anche gli studiosi del Met Office, i quali nel 2004 avevano calcolato che il riscaldamento globale aveva raddoppiato le probabilità di ondate di caldo anomalo. Nikos Christidis, uno dei responsabili della ricerca, ha affermato che, se non si porrà un freno all’emissione dei gas serra, nel decennio 2030-2040 si potranno registrare estati torride addirittura ad anni alterni. In media, le temperature nelle aree dell’Europa mediterranea e centrale, sono aumentate di 0,81 gradi.

Francesco Matino