PapaSarà presentata giovedì 18 giugno l’Enciclica di Francesco sull’ecologia. Il tema dell’ambiente è molto sentito dal Santo Padre che, in più di una occasione, ha lanciato appelli agli uomini di governo per la salvaguardia del creato (“L’uomo è chiamato ad esercitare un governo responsabile per custodire il Creato, metterlo a profitto e coltivarlo per l’esistenza dignitosa di tutti. L’umanità deve assolvere al grave dovere di consegnare alle nuove generazioni un ambiente degno”).

L’interesse del Vaticano per le tematiche “verdi” è confermato anche dalla linea editoriale assunta dall’Osservatore romano, il quotidiano ufficiale della Santa Sede, che ha dedicato l’apertura del giornale alle decisioni assunte dal G7 sul clima, definite “un passo importante in vista del vertice sul clima che si terrà a Parigi a dicembre e che dovrà trovare un sostituto globale e vincolante al protocollo di Kyoto, a partire dal 2020”.

“L’accordo di Elmau – si legge nel servizio dedicato all’argomento – è in linea con quanto auspicato dal cancelliere tedesco, Angela Merkel, che intende costruire un fronte unico in vista della conferenza di Parigi”. In un articolo di cronaca viene anche riportata la reazione negativa al vertice di Elmau da part di Oxfam e uno studio della London School of Economics in merito alle emissioni inquinanti in Cina.

Carmine Alboretti