logoLe magnifiche Ville dei Castelli Romani raccontano il nobile passato dell’area: furono tanti i nobili Romani che elessero questi luoghi a residenza di villeggiatura, per l’abbondanza delle acque, il clima gradevole e la vicinanza con Roma. Di quel passato oggi restano edifici di pregio, alcuni dei quali protagonisti delle visite guidate di questo fine settimana.

Si inizia sabato 27 giugno con “Da Villa Aldobrandini a Tusculum, a ritroso nel tempo” (per informazioni e prenotazioni tel. 347 8026972);”Dal bosco alla villa” (320 7871831);”I Cesarini: i signori di Genzano” (06 97249570 – 393 9544247), sono tre modi diversi per fare un viaggio appassionante nella storia dei Castelli Romani.

Domenica 28 giugno più spazio al movimento, con un occhio di riguardo per i piccoli:”Alla scoperta degli gnomi” è una passeggiata pensata per tutta la famiglia (340 5619914); “In canoa sul Lago Albano” è un movimentato battesimo per prendere confidenza con questa appassionante attività sportiva (329 0650638 – 347 1784917); “Alla scoperta delle antiche sorgenti di Rocca Priora”, un trekking naturalistico con qualche interessante variazione sul tema (328 8929688 – 328 1725532).

Si può, inoltre, navigare il lago Albano a bordo della barca del Parco (347 6104110) o passeggiare in compagnia degli asinelli alla Collina degli Asinelli di Monte Compatri (347 9306410). Per informazioni e prenotazioni basta telefonare al numero indicato per ciascuna visita, rispondono le Associazioni che hanno costruito, insieme al Parco, questa edizione di “Cose Mai Viste”.