Moretta-e-Manfredi

Vincenzo Moretta (a sx) e Gaetano Manfredi (a dx)

“La collaborazione tra l’Università Federico II di Napoli e l’Ordine dei commercialisti è fondamentale per la formazione operativa e professionale dei giovani laureati. Potremo dare delle opportunità in più e offrire una formazione meglio collegata al mondo del lavoro che è una delle missioni principali dell’Università”. Lo ha detto Gaetano Manfredi, Magnifico Rettore dell’Università Federico II di Napoli, a margine della firma della convenzione tra l’Ateneo e l’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili del capoluogo, guidato da Vincenzo Moretta.

“L’attivazione di questo progetto – ha spiegato Manfredi – consentirà un più facile accesso al mondo del lavoro da parte dei laureati e un più semplice superamento dell’Esame di Stato. Una semplificazione nel passaggio dalle aule dell’Università al mondo del lavoro.
“Abbiamo abbattuto le barriere che esistevano tra il mondo accademico e quello del lavoro”, ha evidenziato il presidente Odcec Vincenzo Moretta. “Aumentano in questo modo le possibilità per i giovani di accedere al complesso mondo della professione, perché verranno costruite già sui banchi di studio figure pronte ad affrontare questo delicato passaggio”.
“Abbiamo trovato un punto d’incontro e le modalità per poter rappresentare al meglio quelle che erano le esigenze dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e dei nostri studenti, per poter arrivare a siglare questa convenzione che rientra nell’accordo quadro della convenzione individuata dal Ministero”, ha sottolineato la professoressa Adele Caldarelli, Direttore del Dipartimento di Economia Management e Istituzioni (DEMI). “Grazie a questa convenzione, gli studenti che hanno conseguito un determinato numero di crediti in alcuni settori scientifico-disciplinari possono essere esonerati dalla prima prova scritta dell’Esame dei dottori commercialisti. Inoltre, possono iniziare a svolgere il tirocinio prima di aver conseguito la laurea e quindi accorciare i tempi necessari per il conseguimento dell’Esame di Stato”.
Secondo il professor Roberto Vona, direttore del Corso Biennale di Perfezionamento nella Professione di Dottore Commercialista, “si consolida il rapporto di collaborazione tra l’Università e l’Ordine dei Dottori Commercialisti di Napoli. Un accordo nel quale si inquadra molto bene un’iniziativa speciale che abbiamo promosso già da un anno con l’Ordine e cioè il Corso di Perfezionamento della Professione di Dottore Commercialista ed Esperto Contabile”.
“La Convenzione – conclude Emmanuele Carandente, consigliere delegato ai Rapporti con l’università dell’Odcec Napoli – prevede la possibilità di svolgere il tirocinio professionale per sei mesi e 200 ore, in concomitanza con l’ultimo anno del corso di laurea triennale. È previsto inoltre l’esonero dalla prima prova dell’Esame di Stato per l’accesso alla sezione B dell’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili. E ancora, la possibilità di svolgere il tirocinio professionale per sei mesi per 275 ore in concomitanza con l’ultimo anno del corso di laurea magistrale e soprattutto l’esonero dalla prima prova dell’esame di Stato per l’accesso alla sezione A dell’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, in modo da realizzare percorsi formativi espressamente finalizzati all’accesso della professione di dottore commercialista e di esperto contabile”.