L'aeroporto ecologico delle Galapagos

L’aeroporto ecologico delle Galapagos

L’aeroporto della Galapagos, situato sull’isola di Baltra in Ecuador, è il primo aeroporto ecologico al mondo, completamente alimentato ad energia solare ed eolica. Inaugurato nel 2012 l’ aeroporto ecologico si è guadagnato la certificazione LEED Gold dal consiglio degli Stati Uniti sulle costruzioni ecologiche. Nello specifico l’aeroporto ecologico delle Galapagos è alimentato per il 35% da energia prodotta dai pannelli fotovoltaici, il 65% restante, invece, viene prodotto dalle pale eoliche situate in punti strategici dell’isola e collegati direttamente all’aeroporto; inoltre il materiale utilizzato per costruire questo scalo è stato riciclato, in larga parte, dall’edifico precedente, diminuendo drasticamente l’impatto ambientale del nuovo fabbricato. L’ aeroporto ecologico è gestito da Ecogal, un’azienda della Corporación América, che ha costruito un impianto di dissalazione dell’acqua che fornisce acqua potabile all’aeroporto ogni giorno. L’edilizia sostenibile è un tema molto importante, che anche in Italia sta assumendo un ruolo di rilievo.

Uno degli aerei che movimenta l'aeroporto ecologico delle Galapagos

Uno degli aerei che movimenta l’aeroporto ecologico delle Galapagos

Il direttore dello scalo Jorge Rocillo ha affermato: “L’elemento più importante da considerare è che l’edificio è 100% sostenibile; un edificio pubblico che riesce a coniugare tecnologia e comfort per i passeggeri senza, però, inquinare l’ambiente. Questo è in sostanza il messaggio che vogliamo trasmettere.” Certo, lo scalo delle Galapagos non è sicuramente uno degli aeroporto più grandi al mondo, sarebbe infatti difficile applicare questi stessi sistemi ad aeroporti come quello di Monaco o di Hong Kong, ma, con i suoi 6.000 m² ed un traffico di 300.000 passeggeri all’anno, è simile a molti altri piccoli aeroporti, che potrebbero installare le stesse tecnologie che rendono unico questo aeroporto delle Galapagos. Ecogal ha affermato che: “la relazione tra il terminal aeroportuale e la natura del luogo è stata considerata in fase di progettazione, così da costruire un edificio che rispettasse l’ambiente in tutto e per tutto.” Oggi l’ aeroporto ecologico effettua voli in 53 aeroporti tra America latina e le isole dei Caraibi.