Santo

Premio speciale dedicato al giornalista Santo Della Volpe

Il Comune di Taranta Peligna lancia la nuova edizione del “Premio Pietro di Donato”, concorso nato nel 2011 in occasione del centenario della nascita dello scrittore italo-americano segnato, alla giovane età di 12 anni, dalla prematura scomparsa del padre causata da un incidente sul lavoro. Il concorso è organizzato in collaborazione con Inail Abruzzo, Enel SpA, Fondazione Carichieti, Ordine dei Giornalisti e Fondazione italiana agricoltori, con il supporto e Patrocinio dell’Anmil , oltre agli importanti riconoscimenti istituzionali della Presidenza della Repubblica e della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
La notorietà dello scrittore tarantolese costretto dopo la morte del padre a lavorare come muratore per mantenere sua madre e i suoi otto fratelli, “esplose” nel 1939 con la pubblicazione del suo primo romanzo “Cristo tra i muratori” che venne definito dalla critica contemporanea “uno dei più grandi romanzi proletari di tutti i tempi”, in cui racconta la tragica morte del padre Geremia, operaio edile deceduto sul cantiere il Venerdì Santo del 1923.
Il concorso premierà due vincitori che si saranno distinti per la realizzazione di un articolo o un’inchiesta su carta stampata, tv, radio o internet, aventi per tema la sicurezza in ambiente di lavoro. Le produzioni giornalistiche ammesse dovranno essere datate tra il 1° gennaio 2014 e il 20 settembre 2015 e spedite entro il 25 settembre 2015.
A Santo della Volpe il Comune di Taranta ha voluto inoltre dedicare un Premio Speciale, consistente in 750 Euro e in un lingotto riportante il suo nome e questo riconoscimento sarà attribuito esclusivamente ad una inchiesta televisiva sulla sicurezza in ambiente di lavoro. È stato un grande privilegio per la Comunità di Taranta aver conosciuto Santo della Volpe, in occasione delle diverse edizioni del Premio Giornalistico Pietro Di Donato, di cui Santo è stato anche vincitore nel 2012. Giornalista che ha dedicato l’intera vita professionale alla salvaguardia dei diritti dei lavoratori, con le sue inchieste ha portato alla luce le gravi responsabilità di chi, ancora ai nostri giorni, si ostina a non rispettare le più elementari norme della sicurezza.
Sarà la prestigiosa Giuria – composta da Fausto Bertinotti, già Presidente della Camera dei Deputati e Presidente di Giuria; Tiziano Treu, già Senatore della Repubblica ed ex Ministro del Lavoro; Enzo Jacopino, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti; Lucia Annunziata, giornalista – a scegliere il vincitore del 1° premio di 5.000 euro e del 2° premio di 2.500 euro che verranno consegnati nel corso di una cerimonia il 10 ottobre, a Taranta Peligna.
“Anche per questa quarta edizione – commenta il Presidente Anmil, Franco Bettoni – abbiamo voluto sostenere tale iniziativa per premiare tutti quei giornalisti che contribuiscono a sensibilizzare istituzioni e opinione pubblica su un drammatico fenomeno purtroppo sempre attuale e ci sentiamo di complimentarci con il Sindaco del piccolo Comune di Taranta Peligna, Marcello Di Martino, per l’impegno nel portare avanti questo Concorso”.
“A questo Premio nazionale – conclude il Presidente Bettoni – ci auguriamo partecipino giornalisti da tutte le città per testimoniare l’attenzione verso il tema della sicurezza negli ambienti di lavoro che deve essere oggetto di impegno generale e condiviso da tutti”.