Alle ore 11,00 si terrà la conferenza stampa nella sala del Senato Accademico al Campus di Fisciano

 

SALERNO – Lunedì 28 maggio alle ore 11,00 si terrà la presentazione della IX edizione del Forum “Borsa della Ricerca”, nella sala del Senato Accademico del Campus di Fisciano all’Università di Salerno.

Interverranno all’incontro Tommaso Aiello (direttore della Fondazione Emblema, e coordinatore della “Borsa della Ricerca”), Aurelio Tommasetti (rettore dell’Università di Salerno), Silvia Peschiera (Ibm Italia),

Fulvio Musto (Comitato Valorizzazione del Dottorato).

L’evento è organizzato dalla Fondazione Emblema con l’Università di Salerno, la partecipazione della Regione Campania e del PON Imprese e Competitività 2014-2020.

La tre giorni (dal 28 al 30 maggio) rappresenta l’appuntamento annuale ideato per fare incontrare gruppi di ricerca, startup e spin off con imprese ed investitori e favorire la nascita di nuove collaborazioni. Il format prevede due livelli di interazione: gli incontri ‘one-to-one’ e i ‘pitch’. I primi sono appuntamenti di 20’ che i delegati possono calendarizzare in autonomia prima del Forum, individuando nell’area riservata del portale le realtà di interesse.

I pitch danno la possibilità agli spin off di presentare in tre minuti la loro idea di impresa agli investitori presenti e di concorrere all’assegnazione dei BdR Awards. Anche per quest’anno verranno inoltre assegnati i BdR Awards, che saranno consegnati dai partner partecipanti all’iniziativa ai progetti più interessanti. La scelta è di non conferire premi in denaro ma servizi utili sul lungo periodo, pensati per agevolare concretamente realtà che vogliono realizzare un’idea di impresa.

Fra le aziende, faranno parte del network realtà come Banca Etica, FoodForward, H-Farm, Iban (Italian Business Angels Network), Ibm, Leonardo, SellaLab, ZCube Zambon, Angelini, Electrolux, Enel, Glaxo Smith Kline, Amadori, , Parmalat, Maserati, Enginsoft.

Nella seconda giornata sarà possibile incontrare i referenti di Tto/Ilo, gruppi di ricerca e spin off provenienti da oltre 30 atenei. Fra gli altri: Genova, Catania, Università del Salento, Cà Foscari, Bologna ma anche consorzi e fondazione universitarie come JoTTO (Scuola Superiore S. Anna, IMT Lucca, Scuola Normale e Pavia IUSS) e la neonata Fondazione U4I (Bergamo, Bicocca, Pavia).