Moretta: “Professionisti a supporto dei progetti delle istituzioni”

 

NAPOLI – “Supportare i progetti delle istituzioni culturali sugli aspetti legati ai progetti Art Bonus, da quelli tecnici all’impostazione di una corretta campagna di fundraising, fino all’assistenza sugli aspetti contabili e fiscali, è l’obiettivo del Protocollo d’Intesa firmato dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli, il Segretariato Regionale Mibac per la Campania e la società Ales Arte Lavoro e Servizi, incaricata della gestione e promozione dell’Art bonus. L’accordo si inserisce all’interno di un progetto che riguarda l’apertura di uno Sportello Art Bonus deputato al sostegno agli istituti e ai luoghi della cultura afferenti al Mibac Campania. E’ un progetto sperimentale, per ora unico in Italia, con il quale si intende valorizzare la cultura italiana sotto tutti i punti di vista. La figura dei dottori commercialisti è di grande rilievo all’interno di questo accordo, non solo come consulenti, ma anche come facilitatori della nascita delle reti d’impresa per la cultura”. Lo ha detto Vincenzo Moretta, numero uno dei commercialisti partenopei, a margine della firma del memorandum, questa mattina all’Odcec Napoli.

L’Art Bonus è una misura fiscale introdotta con il Decreto cultura, che prevede significativi incentivi fiscali per stimolare il contributo pubblico alla tutela, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale, con un credito d’imposta nella misura del 65% delle erogazioni liberali effettuate a sostegno della cultura.

“L’intesa mira a creare un ponte tra il patrimonio culturale, i cittadini e le imprese”, ha evidenziato Mariella Utili, direttore del Segretariato regionale del Mibact. “Siamo abituati ad avere, in Italia, istituzioni culturali importanti e con grande visibilità, che riescono ad avere un potere attrattivo e convogliare interessi, fondi e ricerche. Ma nel nostro Paese – ha aggiunto –  il patrimonio culturale è molto diffuso, per questo creare un legame tra le parti e lavorare in sinergia mi sembra che possa essere un passo significativo per creare una condivisione di pratiche virtuose a beneficio del territorio”.

Per Mario De Simoni, presidente e amministratore delegato  di Ales, afferma: “Siamo chiamati a promuovere la misura dell’Art Bonus con uno sportello dedicato e con un protocollo d’intesa già esistente con il Segretariato regionale Mibac. A questo rapporto binario, oggi aggiungiamo quello con l’Ordine dei commercialisti, un terzo elemento fondamentale perché fondamentale è il ruolo dei commercialisti nel promuovere e anche orientare le scelte delle imprese verso una misura come quella dell’Art Bonus”.

Secondo Aldo Petrucciani, presidente della commissione Gestione imprese per la Cultura Odcec Napoli, “la cultura è un settore trainante dell’economia, in particolare in Campania. Scendiamo in campo per dare supporto a tutte le iniziative utili per lo sviluppo delle imprese culturali e creative”.

All’incontro sono intervenuti tra gli altri il consigliere delegato dell’Odcec Concetta Riccio, il segretario nazionale dei commercialisti italiani Achille Coppola; il direttore Ales – Arte Lavoro e Servizi Spa Carolina Botti.